USB Pensionati. USANO IL DRAMMA DELLA GUERRA CONTRO DI NOI E CONTRO LE LIBERTA’ DEMOCRATICHE

Genova -

USANO IL DRAMMA DELLA GUERRA CONTRO DI NOI E CONTRO LE LIBERTA’ DEMOCRATICHE

 

La patetica provocazione della pistola nel bagno della sede nazionale di USB è un chiaro segnale del clima creato nel paese e allo stesso tempo è indice di debolezza.

Lo stato di emergenza permanente, l’economia di guerra con la minaccia di razionamenti di beni primari, il carovita selvaggio, la censura e la repressione selettiva per le voci critiche, non fanno sentire tranquillo il governo. Il risveglio sociale, la crescita dell’opposizione sociale, le contestazioni al presidente Draghi, le vertenze in atto e le mobilitazioni contro guerra e politiche sociali ed economiche, suonano come campanelli d’allarme per l’esecutivo.

Colpire le organizzazioni di massa come USB diventa indispensabile per evitare che intorno alla loro azione si coaguli il disagio sociale diventando opposizione sociale organizzata.

USB è l’organizzazione che ha sempre tenuto testa alle politiche sociali del governo dei migliori, non ultimo il blocco dell’esportazioni di armi verso i teatri di guerra e non solo.

L’azione di USB ha avuto la capacità di riorganizzare settori operai della manifattura, della logistica e dei servizi costruendo un intervento nel sociale legato alle nuove condizioni di vita di settori sociali sempre più ampi.

La manifestazione indetta per il 22 aprile nasce come proposta della ripresa delle lotte operaie nel paese ma è diventata il coagulo delle lotte studentesche, della lotta per la casa e contro il carovita, dei lavoratori precari e della precarietà del vivere sociale. Ora assume anche il significato di una risposta di massa alle provocazioni messe in atto contro di noi.

Alla logica delle armi e della guerra si contrappone la dialettica sociale tra le classi e il progetto di una società complementare e solidale. È questo che si è tentato di colpire con la provocazione misera e miserabile.

La solidarietà espressa ai compagni e alle compagne di USB è doverosa, ma bisogna fare un salto di qualità riscoprendo la solidarietà di classe e la crescita dell’organizzazione come strumento collettivo di protagonismo sociale e di conflitto democratico nel paese.

USB PENSIONATI è partecipe di questo progetto ed è chiaramente impegnata nelle lotta sociali quotidiane e di lungo periodo riconoscendo nella confederalità espressa da USB l’opportunità di ricostruire l’unità di classe intorno ad un progetto di nuova società.

07/04/2022

USB PENSIONATI

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati